Elaborazione di piani autocontrollo ottimali in funzione dei prodotti da analizzare e delle vigenti disposizioni di legge (Reg. CE 2073/2003).

Campionamento ed analisi microbiologiche di alimenti, intermedi di lavorazione, superfici per la validazione del piano di autocontrollo (HACCP).

Campionamento e l'analisi di superfici di carcasse (Reg. CE 2073/2003).

Ricerca di tossine microbiche negli alimenti.

Analisi chimiche per la determinazione dei valori nutrizionali.

Determinazione della shelf life, ovvero della durata di vita di un alimento in determinate condizioni di conservazione, simulate in laboratorio.

Verifica analitica dell’eventuale presenza di contaminanti.

Prove di migrazione globale e specifica su materiali destinati a venire in contatto con alimenti.

Campionamento ed analisi chimiche e microbiologiche delle acque:
Acque destinate al consumo umano (secondo il D.Lgs. 31/2001 e smi),
Acque minerali (secondo DM 542/92 e s.m.i., normative regionali).


La shelf life, o durata di conservazione di un prodotto alimentare, può essere definita come il tempo durante il quale, dopo il confezionamento, il prodotto rimane accettabile in condizioni ambientali definite.
Essa è funzione del prodotto, del sistema di imballaggio e dell’ambiente esterno in cui si viene a trovare.
Per uno stesso prodotto alimentare la durata di conservazione può variare significativamente in relazione alla sua formulazione, alle caratteristiche del contenitore impiegato e alle modalità di distribuzione.